NATURALMENTE
Fatti e trame delle Scienze
Libri e recensioni

 

Gli stani incontri

 

Insegnare Biologia

 

 

 SEGREDO di Elio Fabri 

Nuovi indirizzi per

l'insegnamento della fisica?

Lucca congresso AIF 19 novembre 2017

 

leggi tutto

 

LA CANDELA

piuttosto che maledire il buio

è meglio accendere una candela

Lao Tsu

 

Tutte le uscite della rubrica del

prof. Elio Fabri su NATURALMENTE

 


 

M. Arcà raccolta scritti 2019

 

Magagnini

 

 

 

  

Manifesto diversità umana

 

  

testo logo

 

 

Matematica scuola estiva

 

Matematica 0-6

 

 

 

Enrico Pappalettere

 

Explore: sulla Luna e oltre
._.

Explore: sulla Luna e oltre (foto)

 

Eventi

 

Sulle colline bresciane  Imparare a pensare • Nuova galleria dei primati • Matematica "0-6": un approccio culturale •

• L'insegnamento della matematica tra procedure e concetti: la ricerca di un delicato equilibrio • 

 Atlante ornitologico di Pisa • L’insegnamento dell’evoluzione • Sulle diseguaglianze di genere 

 Insegnamento della Matematica nella scuola primaria 

 Arthropoda. Viaggio in un microcosmo • Emmeciquadro: Con-corso MATEMATICA PER TUTTI 

• PRISMA. Matematica, giochi, idee sul mondo! • 

- ♦ -

Foto curiosa

- ♦ -

Dichiarazione politica emigranti

- ♦ -

La Nuova Limonaia

Appello antirazzista

- ♦ -

Èduscol informer et accompagner les professionels de l'éducation

Ministère de l'éducation national de l'enseignement superieur et de la recherche

Una nuova biologia più vicina alla descrizione del funzionamento del DNA

- ♦ -

CIDIS Centro di Informazione e Documentazione per l’Innovazione Scolastica

Formazione alla complessità: "La civiltà dell’empatia nel pensiero di Jeremy Rifkin"

 - ♦ -

Istituto della Palestina per la Biodiversità e la Sostenibilità
Museo della Palestina di Storia Naturale e Giardino ecologico
Rapporto dell’anno 2018

 - ♦ -

TUTTOSCUOLA  

La scuola colabrodo

- ♦ -

Anna Cerati

Jeremy Rifkin interpreta la Storia come evoluzione verso La civiltà dell’empatia

- ♦ -

Mimma Liber

La centralità del riferimento alle leggi fisiche nel tracciare la storia dell’uomo

La matematica come gioco

- ♦ -

Realtà effettuale di Paolo Guidoni

Le Scienze e la Scuola

- ♦ -

Fabio Fantini

Una faccia, una razza?

Toponimi e non della paleoantropologia

Alle soglie di una nuova transizione evolutiva?

- ♦ -

Claudio Giunta

SCIENZA E FILOSOFIA insegnare a insegnare

- ♦ -

Silvia Fogliato

Alla scoperta della flora e della fauna cinese: l’epopea di padre David

Padre Incarville, l’Imperatore e la sensitiva

I missionari francesi e l’età d’oro della scoperta della flora cinese

Tutti "Uomini, piante e altre storie"

- ♦ -

Lucia Torricelli 

Sperimentare la scienza (2003-2004)

Comunicare la Scienza (2002-2003)

Concorso per studenti

Leggere la Scienza (2001-2002)

Erba volant

- ♦ -

Maria Arcà

Osservazione e fantasia

Lamentazioni didattiche Continuano ad arrivare commenti e testimonianze significative:

Alma Saisi 

I genitori sono lontani dalla realtà della scuola; non sono coinvolti nella programmazione ...

Maurizio Maggiani: La maestra che non ama la carta 

Ieri sono andato a pranzo con la maestra Duse. Ci vediamo ogni tanto alla trattoria sul Ponte di Campia.

Duse Lemetti 

Camminavo sveltamente per raggiungere la sede scolastica assegnatami come supplente:

scarponi pesanti e calze di lana per la difesa dall’ultimo freddo. Provavo una leggerezza gioiosa. 

- ♦ -

 Paolo Guidoni

 Realtà effettuale

 Le difficoltà dell'insegnare e dell'imparare la Matematica elementare

  - ♦ -

Giorgio Porrotto

Scuola: destra divisa

 Meglio tardi che mai?

In memoria di Padre Reguzzoni

Gli altri articoli

 - ♦ -

Maria Castelli 

Facciamo il pane

Uno zaino pieno di...

tutte le proposte per la scuola

 -

Marida Baxiu

Facciamo il pane visita guidata

Altri pulcini a scuola

Suggestioni e frammenti di lavoro

 -

Luciano Luciani

Un medico-poeta: Giovanni Rajberti, tra Orazio e il Positivismo

Seicento, un secolo zozzo

Percorsi europei di un millennio fa

Lunigiana, terra d'emigrazione

tutte le "buone notizie"

  -

 Patrizia Panicucci

Le fanciulle di Sigiriya

  -

Erika Mioni

Percorsi nel blu

  -

tutti gli INCONTRI

intelligenza artificiale moltiplicatore di equivoci
Ma che ci fai al mercatino del venerdì?

 -

Lettere - Segnalazioni

 Gli Sbornia Bond e la crisi economica

  -

25 aprile 1945 sul ponte di Campia (Barga)

«Quando gli alleati hanno sfondato il fronte della linea gotica lei era sul Ponte di Campia con la sua fisarmonica, a suo-nare per dare loro il benvenuto. Li aspettavamo da tanto, dice, e i primi a passare sono stati i brasiliani. E racconta che si sono fermati ad accompagnare la sua musica con delle scatole di fiammiferi. Ancora non si spiega come riuscissero a far suonare quelle scatole.
Ancora si chiede se quei ragazzi venuti dal Brasile per liberare l'Italia, che nemmeno sapevano dov'era, quei ragazzi che ha visto morire a decine nell'ultima controffensiva tedesca, abbiano fatto quel lungo viaggio, ne siano morti, per qualcosa abbastanza duraturo da poterlo avere chiaro davanti agli occhi oggi come quel giorno sul ponte di Campia.
E io, che quel giorno non c'ero, proprio non saprei come rassicurarla nell'unica fragilità che si concede.»
Da Maurizio Maggiani: La maestra che non ama la carta Tratto da "Il Secolo XIX", 19 agosto 2007

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

seguici su facebook

OCCHIO alla PENNA

 

 

occhio alla penna

SCUOLA POTERE

 Giorgio Porrotto

 

 

 

Tutto è accaduto in data 10 Febbraio 2019, per giunta di Domenica, e cioè con la probabilità di un po’ di lettori in più per la stampa nazionale quotidiana. Il fatto hanno dovuto occhiarlo e va­lutarlo un po’ tutti nel corso della giornata, trattandosi di vicenda polemica a sorpresa, senza pre­cedenti e di portata politico-scolastica indubbiamente rilevante. Nel vasto mondo della scuola, fe­sta o non festa, e tra amici o non amici accanto, prima della data domenicale del 10 febbraio 2019, pochi o nessuno, in precedenza o di recente, avevano probabilmente immaginato quel che il mini­stro Mario Bussetti stava per dire. Dopo aver taciuto per mesi, e certamente studiato tutto il suo nuovo ma predisposto obiettivo, il leader ha espresso tacitamente un parere che nessuno si aspet­tava. Per meglio dire, uno spunto che risultò imprevisto e rilevante per la portata, e di contro espresso con pochissime ma sferzanti parole: “Più impegno dai prof del sud. Come a dire, implicitamente ma perentoriamente, che altro non c’è di fatto da segnalare, nell’Italia del Sud, che l’insufficienza formativa. (continua)

 

continua a leggere

 

Gli altri articoli

 


LA NUOVA LIMONAIA

di Pisa

 

 

Prisma numero 7

 

 

 

 

 

Arthropoda al Museo di Calci

 

 

 


 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

accesso area riservata