raccolte cd
timberland euro, timberland uomo 6 inch stivali, timberland uomo barca stivali, timberland uomo earthkeepers, timberland uomo euro hiker stivali, timberland uomo nellie chukka, timberland uomo rotolo top stivali, timberland uomo scarpe da spiaggia, timberland donna 6 inch stivali
ma anche in rete - 2021 da aprile

...ma anche in rete - 2021 da aprile... 

 

 

 Si parte per Marte 

La rete è un immenso oceano di informazioni di tutti i generi. I motori di ricerca fanno ormai miracoli di precisione e velocità: partendo da richieste anche mal formulate o inesatte riescono a fornire, quasi sempre, quello che desideravano trovare. Ma senza alcun indizio è difficile trovare qualcosa che magari potrebbe esserci utile. 

Nel caso poi della scuola e dell'insegnamento delle discipline scientifiche ci si potrebbe perdere non nell'intero oceano, ma in molti mari dai confini indefiniti e, senza indicazioni precise i siti che potrebbero interessarci veramente si potrebbero trovare nella 78° pagina, a metà, mescolato con altre cose che c'entrano poco. 

Dopo qualche reperimento casuale, o suggerito da persone amiche, abbiamo cominciato a trovare alcuni documenti che potrebbero risulatere utili.

La lista, per ora è breve, ma se qualcuno ci dà una mano potrebbe anche crescere in fretta.

 

settembre 2020 - marzo 2021dall'inizio all'agosto 2020


Superluna ≡ Nuovi Neanderthal ≡ Biocapacità totale della Terra ≡ Plasticrust Buco nero e campi magnetici ≡ Tettonica delle placche ed ecosistema microbico ≡ La Natura italiana non interessa alla politica ≡ 35 anni dal disastro di Chernobyl ≡ Presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza  Gli storni e le loro coreografie ≡ Gap minder ≡ Associazione di Amici della Generazione Thunberg ≡ Didattica della Matematica ≡ TED Nuovi arti bionici ≡ Mappa mondiale 3D


 

 

 

 

 


 

Il 26 maggio il cielo ci regala la Superluna più grande dell’anno  Il 26 maggio il cielo ci regala la Superluna più grande dell’anno

 

Dopo lo spettacolo delle stelle cadenti Eta Acquaridi, il cielo di maggio ci regala un’altra sorpresa. Il 26 maggio potremo godere di una “superluna”, una luna che ci appare più grande grazie alle particolari condizioni che si creeranno nel cielo del 26. La superluna – termine non scientifico – indica la coincidenza fra una luna piena e il passaggio della luna nel punto più vicino dell’orbita intorno alla Terra, il perigeo. In questo caso per combinazione nella notte del 26 maggio ci sarà anche un’eclissi totale di luna che però sarà visibile soltanto in alcune parti del mondo, e non da noi.

 

 


 

Nove nuovi Neanderthal italiani scoperti al Circeo  Nove nuovi Neanderthal italiani scoperti al Circeo

 

A 100 metri dalla costa tirrenica, la Grotta Guattari a San Felice del Circeo, in provincia di Latina, si conferma una miniera di storia, anzi di preistoria. Scoperta per caso nel 1939, infatti, questa grotta contiene numerosi reperti umani appartenuti a uomini e donne di Neanderthal. Oggi, durante indagini di routine, svolte periodicamente in questo sito archeologico, un gruppo di ricerca ha identificato nuovi resti appartenuti a 9 nuovi individui di Neanderthal.

 

La scoperta è ad opera della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Frosinone e Latina, in collaborazione con l’Università degli studi di Roma Tor Vergata. Otto dei nove individui sono vissuti in un periodo compreso tra i 50mila e i 68mila anni fa mentre il più “anziano” tra i 100mila e i 90mila anni fa. Il conto totale dei Neanderthal in questo luogo sale così a 11 individui. E la Grotta Guattari si conferma un sito di rilievo europeo e mondiale per lo studio della storia dei Neanderthal.

 


 

Stiamo usando il 173% della "biocapacità" totale della Terra  Stiamo usando il 173% della "biocapacità" totale della Terra

 

Secondo una nuova ricerca, gli esseri umani di tutto il mondo stanno consumando molte più risorse naturali di quelle che il nostro pianeta può continuare a sostenere; ciò sta destinando la maggior parte delle persone alla povertà ecologica.

 

Quando i ricercatori hanno cercato di stimare il numero di risorse naturali per l'anno 2017, hanno scoperto che la popolazione globale della Terra (oltre 7,5 miliardi di persone) aveva già speso il 173% della biocapacità totale del mondo di tale anno.

 


 

Scoperto il plasticrust: rifiuti di plastica fusi con gli scogli  Scoperto il plasticrust: rifiuti di plastica fusi con gli scogli

 

Tappi di bottiglia, cotton fioc e chi più ne ha più ne metta. Che le nostre spiagge siano invase dalla plastica è ormai sotto gli occhi di tutti. Ma ora, uno strano e nuovo tipo di inquinamento da plastica, ancor più preoccupante, è stato appena notato in un’isola portoghese.

 

Si tratta del plasticrust, ovvero un fenomeno nel quale una patina di plastica viene incorporata direttamente nella roccia, un po’ come quando una gomma da masticare si attacca al marciapiede. A lanciare l’allarme sulla rivista Science of The Total Environment è stato un team di ricercatori coordinato da Ignacio Gestoso, ecologo marino del Marine and Environmental Sciences Centre sull’isola portoghese di Madeira.

 

 


 

Nuova immagine buco nero svela enormi campi magnetici  Nuova immagine buco nero svela enormi campi magnetici

 

Gli astronomi hanno intravisto, per la prima volta, i campi magnetici aggrovigliati attorno a un buco nero.

 

L'Event Horizon Telescope ha svelato il magnetismo del gas caldo e incandescente che si trova attorno al buco nero supermassivo nel cuore della galassia Messier 87 (M87). Il gruppo internazionale di astronomi della collaborazione EHT ha pubblicato due studi (riferimenti alla fine di questo articolo) il 24 marzo sulla rivista The Astrophysical Journal Letters.

 

Gli scienziati ritengono che questi campi magnetici svolgano un ruolo cruciale nel modo in cui il buco nero divora la materia ed emette potenti getti di plasma a migliaia di anni luce nello spazio.

 


 

La tettonica delle placche cela un enorme ecosistema microbico  La tettonica delle placche cela un enorme ecosistema microbico

 

Un enorme ecosistema microbico, celato tra la crosta continentale e il mantello terrestre, non aspetta altro che essere studiato.

 

È incredibile pensare che la vita microbica sia tanto inaspettata quanto ubiquitaria, ma il nuovo studio pubblicato su Nature Geoscience ci racconta, ancora una volta, quanto sia semplice stupirsi quando si parla di microrganismi.

 

La straordinaria scoperta, oggetto dello studio, è stata condotta in Costa Rica ed effettuata da un team internazionale di scienziati condotto dal professor Donato Giovannelli, ricercatore dell’Università di Napoli Federico II e la professoressa Karen Lloyd, microbiologa presso l’Università del Tennessee, Knoxville.

 


 

La Natura italiana non interessa alla politica  La Natura italiana non interessa alla politica

 

Purtroppo con l’avanzare verso la versione definitiva del Recovery Plan italiano, si stanno avverando i nostri peggiori timori: la Natura del nostro Paese non interessa ai nostri governanti, a cominciare da questo finto Ministero dell’Ambiente e al suo ministro fisico-tecnocrate.

 

Nell’ultima versione, infatti, la biodiversità è totalmente ignorata. La Rete Natura 2000 nemmeno citata, così come ogni riferimento a flora e fauna. I Parchi e le aree protette dimenticate, nessuna risorsa è destinata a esse, fatto salvo per le ormai onnipresenti azioni di monitoraggio e “digitalizzazione”, in questo caso anche dei Parchi nazionali, come se non bastasse il 5G a raffica in città e anche nei borghi minori (vedi campagna di Eolo).

 


 

A 35 anni dal disastro di Chernobyl: gli effetti a lungo termine sulla salute  A 35 anni dal disastro di Chernobyl: gli effetti a lungo termine sulla salute

 

Ormai 35 anni fa avveniva il più famoso incidente nucleare della storia. Il disastro di Chernobyl, l’esplosione del reattore numero 4 dell’omonima centrale sovietica che disperse nubi di polveri radioattive in un’area di decine di chilometri, provocando decine di morti accertate e migliaia (se non milioni) di decessi collaterali dovuti a tumori e altri problemi di salute, mai completamente mappati ufficialmente. A più di tre decenni da una tragedia che gettò in allarme l’intero continente, gli effetti a lungo termine sulla salute delle popolazioni raggiunte dalla nube radioattiva emessa dalla centrale non sono ancora stati chiariti del tutto. Due nuove ricerche, pubblicate su Science, aggiungono un tassello importante, che aiuterà a guidare le scelte di salute pubblica in caso di nuovi incidenti. Un’eventualità impossibile da scongiurare completamente, come ci ha ricordato appena 10 anni fa il disastro di Fukushima, unico altro incidente nucleare a meritare la classificazione al livello più alto (il settimo) dell’International Nuclear and radiological Event Scale (Ines).

 


 

L'affascinante mistero delle "coreografie" degli storni  L'affascinante mistero delle "coreografie" degli storni

 

Gli incredibili disegni che gli storni creano nel cielo non si possono spiegare solo come strategia anti-predatoria.

 

È uno spettacolo davvero ipnotizzante: migliaia di uccelli che si muovono all’unisono, nel cielo al crepuscolo, roteando e scendendo in picchiata come se stessero eseguendo una complessa coreografia.

 


Gap minder  Gap minder

  Probabilmente ti sbagli
  Idee sbagliate comuni

  Migliora la tua visione del mondo
  Abbiamo testato migliaia di persone e hanno sistematicamente sbagliato di tutto.

 


Associazione degli Amici della Generazione Thunberg  Progetto Imparare Agire 

  AAGT-ASSOCIAZIONE DI AMICI DELLA GENERAZIONE DI THUNBERG

  Creato su iniziativa di Bernard Stiegler nel 2019

  Presidente: Giuseppe Longo Vicepresidente: Victor Chaix e Christian Fauré

Sito sviluppato e progettato da Riwad Salim, Elvira Højberg e Victor Chaix all'interno dell'IRI Copyright © 2021


  

Didattica di Matematica

 Didattica della Matematica

 Intervento e discussione della mozione della senatrice Maria Laura Mantovani per favorire l'innovazione della   didattica della matematica e delle competenze digitali nelle scuole  discussa in senato  giovedì 8 aprile.

 Video dell’intervento                         

 Resoconto scritto

 È un passo formale importante collegato alle richieste che le avevamo fatto come CIIM.    

 


  

nuovi arti bionici 

TED Nuovi arti bionici 29 marzo 214 1o minuti

Hugh Herr sta costruendo la prossima generazione di arti bionici, protesi robotiche ispirate ai progetti della natura. Herr ha perso entrambe le gambe in un incidente in arrampicata 30 anni fa; ora, come capo del gruppo Biomechatronics del MIT Media Lab, mostra la sua incredibile tecnologia in un discorso che è sia tecnico che profondamente personale - con l'aiuto della ballerina Adrianne Haslet-Davis, che ha perso la gamba sinistra nell'attentato alla maratona di Boston del 2013 , e si esibisce di nuovo per la prima volta sul palco di TED.

I video di TED possono essere utilizzati per scopi non commerciali sotto una licenza Creative Commons, Attribution – Non Commercial – No Derivatives (o CC BY - NC - ND 4.0 International) e in conformità con la nostra Politica di utilizzo dei TED Talks (https: // www .ted.com / about / our-organiz ...). Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di TED per scopi commerciali (ad es. Apprendimento dei dipendenti, in un film o in un corso online), inviare una richiesta per i media all'indirizzo https://media-requests.ted.com

 

 


 


 
Mappa mondiale 3D Google ha annunciato un aggiornamento molto       importante di Google Earth, la sua: ora è possibile esplorare un luogo anche nel   tempo. L'azienda ha elaborato 24 milioni di fotografie satellitari scattate nel   corso di quasi quattro decenni e le ha rese accessibili     presso http://goo.gle/timelapse o https://g.co/timelapse.

 

 Questo modo di vedere i dati rende chiarissima l'evoluzione del pianeta nel corso degli ultimi quarant'anni: urbanizzazione, deforestazione, prosciugamento di grandi laghi, cambiamenti nei corsi dei fiumi, ma anche riconquiste di porzioni di deserto.

 

Leggi l'articolo originale su ZEUS News - https://www.zeusnews.it/n.php?c=28725

 

 


 

Maria Chiara Carrozza e Massimo Inguscio

Il Ministro Messa nomina Presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza
12/04/2021


Il Ministro dell'Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, ha nominato, con il decreto firmato oggi, 12 aprile 2021, Maria Chiara Carrozza Presidente del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), che sarà in carica per i prossimi quattro anni. "Voglio augurare buon lavoro al neo Presidente e ringrazio il Presidente Massimo Inguscio per il grande lavoro svolto in questi anni - ha detto il Ministro Messa. - Con questa nomina il Cnr torna a essere nel pieno delle sue funzioni organizzative e gestionali, oltre che scientifiche. Il ruolo che questo Ente sarà chiamato a svolgere nei prossimi anni sarà strategico per la crescita di tutto il Paese e per la competitività internazionale: dovrà essere un vero motore, in modo trasversale su tante tematiche e settori, per valorizzare e fare emergere le tante potenzialità che esistono nel sistema della ricerca italiana".