raccolte cd
timberland euro, timberland uomo 6 inch stivali, timberland uomo barca stivali, timberland uomo earthkeepers, timberland uomo euro hiker stivali, timberland uomo nellie chukka, timberland uomo rotolo top stivali, timberland uomo scarpe da spiaggia, timberland donna 6 inch stivali
la nuova Limonaia

Attività de La Nuova Limonaia

 

 

Appello Antirazzista


caffè della Scienza Li   nuova limonaia

Caffè della Scienza

“Nicola Badaloni”

Livorno

www.caffescienza-livorno.org

 

La Nuova Limonaia

Associazione per la diffusione

della cultura scientifica tecnologica

e dei vari rami del sapere - Pisa

http://www.lanuovalimonaia.it/

 

Versione pdf con link


Io appartengo all'unica razza che conosco, quella umana.” Albert Einstein

 

Nel sottoscrivere l’appello al Presidente della Repubblica, promosso nella lettera dal Presidente Rossi e dal Sindaco Nardella contro il razzismo, per la difesa dei principi costituzionali, quali La tutela contro le discriminazioni razziali, etniche e religiose, Art. 2 , queste Associazioni intendono richiamare le ragioni scientifiche, storiche e geopolitiche, dal colonialismo ieri, dal neocolonialismo “informale” e dalla globalizzazione oggi.

Riteniamo fondamentale conoscere le ragioni che danno origine a forti migrazioni da Paesi devastati dalle guerre, dalla fame e che suscitano allarme sociale, mediaticamente evocato quindi possibile prodromo di odio razziale, seppure “ non è vero che c’è un’invasione di migranti in Italia. Secondo i dati dello stesso ministero dell’interno, nei primi sei mesi del 2018 sono arrivate in Italia via mare 14.441 persone, mentre nello stesso periodo dell’anno precedente ne erano arrivate 64.033. ”Sulle ragioni scientifiche lo scienziato Donald Johanson paleoantropologo americano, afferma che “Siamo figli dell’Africa e di un’avvincente storia di diversità che ci ha fatto giungere fin qui: ora dobbiamo avere più rispetto per la natura che ci ha creato” . Questo per aver scoperto, nel novembre 1974, le prime forme di ominini bipedi africani all’australopitecina Lucy, nella regione di Hadar in Etiopia, nel triangolo che delimita la depressione di Afar e custodisce nelle sue stratigrafie i passaggi fondamentali dell’evoluzione umana. Altra dimostrazione della Infondatezza scientifica del razzismo, viene dai Proff. Marcello Buiatti e Annamaria Rossi riguardo “il percorso storico del razzismo scientifico che ha avuto gravi ripercussioni sul piano culturale e sociale, si rivede il concetto di razza alla luce degli studi genetici che hanno dimostrato come esso non corrisponda ad alcuna entità scientificamente riconoscibile nell'ambito della condizione umana e non serva a comprendere le basi delle differenze biologiche e culturali della nostra specie.

”Nel Manifesto degli scienziati antirazzisti (10/11 Luglio '08, Tenuta di San Rossore, Pisa) si afferma, tra altri assunti, che: “Per i difensori della razza italiana l’Africa appare come una paurosa minaccia e il Mediterraneo è il mare che nello stesso tempo separa e unisce. Per questo i razzisti sostengono che non esiste una “comune razza mediterranea”…. La scienza ha chiarito che non esiste una chiara distinzione genetica fra i Mediterranei d’Europa (Occidentali) da una parte gli Orientali e gli Africani dall’altra. Sono state assolutamente dimostrate, dal punto di vista paleontologico e da quello genetico, le teorie che sostengono l’origine africana dei popoli della terra e li comprendono tutti in un’unica razza. L’ideologia razzista é basata sul timore della “alterazione” della propria razza eppure essere “bastardi” fa bene…. Un’Italia razzista che si frammentasse in “etnie” separate come la ex-Jugoslavia sarebbe devastata e devastante ora e per il futuro. Le conseguenze del razzismo sono infatti epocali: significano perdita di cultura e di plasticità, omicidio e suicidio, frammentazione e implosione non controllabili perché originate dalla ripulsa indiscriminata per chiunque consideriamo “altro da noi”. ”Sulle ragioni storiche. La Storia insegna che l’affermazione della Ideologia razzista, quale visone del mondo racchiuso in nazionalismi e isolazionismi, economici e sociali, ispirandosi alle” idee dei darwinisti sociali tedeschi della fine del diciannovesimo secolo”, questa ideologia fatta Stato ha soppresso milioni di umani in quanto ritenuta scientificamente Razza inferiore, quali: gli Ebrei, i Rom (Zingari), i disabili, i Polacchi, i prigionieri di guerra sovietici, e gli Afro-Tedeschi, oltre ai i dissidenti politici, i Testimoni di Geova, gli omosessuali e gli individui definiti asociali.

In Italia le LEGGI RAZZIALI i vengono normate con PROVVEDIMENTI PER LA DIFESA DELLA RAZZA ITALIANA REGIO DECRETO LEGGE n. 1728 17 Novembre 1938

Sulle ragioni geopolitiche, originate dal colonialismo ieri, dal neocolonialismo e globalizzazione oggi. Per definizione il colonialismo europeo è il “dominio esercitato da una popolazione su un popolo estraneo mediante lo sfruttamento, economico, politico, ideologico, del diverso grado di sviluppo esistente tra i due. Le motivazioni che condussero gli europei – Spagnoli, Portoghesi, Olandesi, Inglesi, Francesi a cui si aggiungeranno successivamente anche il Belgio, la Germania e l'Italia - ad intraprendere le attività coloniali furono diverse, e in particolar modo:

- Ragioni economiche: una prima ragione è stata la necessità di trovare prima risorse rare in Europa (specie, contone, caffè, ec) e successivamente, con l’avvio della rivoluzione industriale, il colonialismo fu spinto dalla ricerca di materie prime per le industrie occidentali. Un'altra ragione era di tipo commerciale: infatti c'era bisogno di trovare nuovi mercati, nuove popolazioni che avessero bisogno di comprare oggetti, in particolare tessuti, che non venivano prodotti nelle loro terre.

- Ragioni di carattere politico: vi era la convinzione che per uno Stato significava avere il prestigio internazionale di una grande potenza possedere un impero, cioè se dominare territori coloniali situati al di fuori dei suoi confini.

- Ragioni di carattere ideologico: vi era la tendenza per le popolazioni occidentali a considerarsi l’apice del percorso di evoluzione della popolazione umana (evoluzionismo sociale). Strettamente collegato a colonialismo ed imperialismo (imperialismo= estremizzazione dei metodi e del sistema colonialista) è il razzismo cioè la pretesa di superiorità di una razza sull'altra: spesso la conquista delle colonie veniva giustificata come una missione civilizzatrice dell' Europa nei riguardi di paesi ritenuti incivili. Anche la religione e la diffusione della fede furono indicate come un pretesto per la conquista, specialmente nella prima fase del colonialismo.” Alfio Sironi

 

Sulla globalizzazione e neocolonialismo”informale”:

- prodotta , la prima, dalla rivoluzione liberista di Reagan Thatcher degli anni ‘80 basata sul libero mercato, ad oggi, si stà allargando la forbice tra ricchi e poveri del mondo in assenza di un necessario governo mondiale dell’economia, senza “ forme di governo mondiale dell’economia ”;

- In una Europa della finanza, delle banche e tecnocratica, a due velocità, che impoverisce i popoli abbattendo lo Stato sociale dei singoli Paesi per contrastare la competitività sistemica delle economie globali, questa Europa trova l’aumento di offerte politiche populistiche, razziste e xenofobe a largo consenso popolare, originate da inadeguate politiche migratorie europee , segnalando che l’intesa ancora non c’è registrata nel vertice di Domenica 24 Giugno a Bruxelles , e nazionali, che perseguono, quale obiettivo primario , la chiusura dei porti per contrastare una immigrazione non governata. A Bruxelles la richiesta da parte dell’Italia è di riformare il Regolamento di Dublino e, secondo il presidente del Consiglio Conte, «occorrono centri di accoglienza in più paesi europei per salvaguardare i diritti di chi arriva ed evitare problemi di ordine pubblico e sovraffollamento».

In questo contesto, la UE, oltre a legiferare sulle politiche di accoglienza per motivi etici di solidarietà umana ripartendo progressivamente le quote di immigrati su base PIL di ogni Paese, può invertire il corso della Storia con forti finanziamenti per lo Sviluppo di quei Paesi: nella propria autodeterminazione delle vie necessarie alla creazione di Lavoro quale fonte di riscatto universale della dignità umana ; con forti sostegni finanziari alla promozione culturale, istruzione e formazione; per la ricerca scientifica, a partire dall’utilizzo delle risorse naturali presenti nei loro territori non più impoveriti dal “neocolonialismo “informale”.

Caratterizzato oggi, più che dal dominio politico , dal dominio del mercato capitalistico internazionale - di stampo occidentale - su paesi produttori di materie prime, privi di strutture industriali integrate, dipendenti finanziariamente e tecnologicamente, governati da classi politiche pesantemente condizionate dalla struttura della dipendenza economica.”

 

25 Giugno 2018

La Nuova Limonaia , Pisa Caffè della Scienza “N.Badaloni”, Livorno Marco Maria Massai – Presidente Paolo Nannipieri - Presidente Rino Castaldi - Vice-Presidente Claudio Pucciani – Vice Presidente Claudia Principe - Vice-Presidente Maurizio Paolini - Amministratore Marco Franciosi – Segretario Paolo Bussotti - Consigliere Gino Fornaciari – Consigliere Emiliani Carnieri - Consigliere Xenia Fosella - Consigliere Sergio Giudici – Consigliere Francesco Lenci – Consigliere Loris Mannucci - Consigliere Giulia Menconi - Consigliere Alfredo Presciuttini - Consigliere Anna Maria Rossi - Consigliere Gloria Spandre - Consigliere Fabio Tarrini - Consigliere

Per sottoscrivere

 


 

Genetica e società

Genetica e società

Le presunte basi genetiche del razzismo

 

Anna Maria Rossi Dipartimento di Biologia

 

Il nostro destino è scritto nel nostro DNA? Il determinismo genetico The Bell Curve L’eccellenza e lo scarto Si riprendono vecchi temi Gli stereotipi Tutti parenti tutti differenti Siamo tutti africani Le basi genetiche della diversità umana ... 57 diapositive illustrate

 

 

 


 

Identificato il virus dell’epatite B in una mummia di 450 anni fa

Segnaliamo questa pagina dell'Ateneo pisano che riteniamo interessante, anche alla luce diell'argomento che è stato presentato nella recente
serie di Conferenze, 'I Giovedì alla cittadella Galiliana', organizzati in collaborazione con la Ludoteca Scientifica e il CNR, e che ha visto
relatore un membro del nostro Consiglio Direttivo, il Prof. Gino Fornaciari.

https://www.unipi.it/index.php/news/item/11594-identificato-il-virus-dell-epatite-b-in-una-mummia-di-450-anni-fa

Saluti cordiali a tutti, e Buon Anno!

Marco M. Massai


 

La Nuova Limonaia

Caro socio de La Nuova Limonaia
 
sei invitato a partecipare all’assemblea dei soci il giorno 27 giugno alle ore 15:00
c/o AULA S1 al POLO FIBONACCI, largo Pontecorvo.
 



ORDINE DEL GIORNO:
 1) approvazione bilancio 2015
 2) Proposte di attivita’ per la stagione 2016/2017
 3) elezioni nuovo consiglio direttivo
 4) varie ed eventuali
 
Per quanto riguarda il bilancio puoi trovare allegati il bilancio in versione sintetica e analitica.
 
Per quanto riguarda la situazione de La Nuova Limonaia, quest’anno, grazie al contributo di tutti, abbiamo portato in fondo molte 
iniziative. Puoi vedere le attivita’ dell’ultimo anno alla pagina web ??? Abbiamo avviato contatti con altre associazioni e diversi 
enti locali.
Rimangono pero’ molte questioni da affrontare, in particolare dal punto di vista organizzativo e logistico. La mancanza di una 
sede come punto di riferimento e soprattutto la mancanza di finanziamenti per impostare una programmazione ben definita 
sono questioni fondamentali. Attualmente siamo in attesa di formalizzare i contatti che avevamo avuto con la Regione Toscana 
e confidiamo di riuscire ad ottenere credibilita’ per ottenere finanziamenti dall’esterno.
Potremmo anche avviare un’operazione di crowdfunding per alcuni progetti ben definiti.
Se hai idee o proposte in merito siamo lieti di ascoltare il tuo punto di vista.

I documenti di accompagnamento sono stati inviati direttamente ai soci.

 


 

 

La Nuova Limonaia

 

Caro socio,

 

è passato un anno dall'inizio delle nostre attività e grazie anche al tuo contributo siamo riusciti a realizzare molte iniziative che hanno coinvolto tutto il territorio della Toscana.

 

Abbiamo realizzato mostre, presentazioni di libri e film, conferenze, laboratori, visite guidate nei centri di ricerca, concorsi aventi come tema la divulgazione scientifica. 

Abbiamo avviato contatti e stabilito convenzioni con le istituzioni e con altre associazioni a noi affini. 

 

 

L'elenco delle nostre attività?? puoi trovarlo al sito: www.lanuovalimonaia.it 

oppure puoi scaricare il file pdf che fa il consuntivo del nostro operato nel primo anno di attività: www.lanuovalimonaia.it/wp-content/uploads/2014/05/Attività.laNL15-1.pdf


Tutto questo  è il risultato di una azione di volontariato, di persone che non hanno percepito alcun stipendio e anche di  coloro che 'sono andati..., hanno fatto...', a loro (anche se modeste...) spese.

Il nostro auspicio è di continuare su questa strada, e di estendere le nostre attività raggiungendo nuovi fruitori.

 

Abbiamo molte idee e diversi progetti in mente. 

 

Per riuscire a portare avanti i nostri progetti anche nell'anno 2016 ti chiediamo  di rinnovare l'iscrizione alla Associazione, ed eventualmente di estendere questo messaggio a persone che potrebbero essere interessate. 

Anche la quota di chi si rinnova, anche se modesta, può servire a fare qualcosa di più.
Inoltre, ognuno dei Soci, vecchi e nuovi, si dovrebbe impegnare, oltre per i programmi già accennati, anche per trovare nuovi finanziamenti.

Se hai voglia di partecipare direttamente alle nostre attività saremo ben lieti di accogliere argomenti e  ricevere spunti per nuove iniziative.

 

Cordialmente

Marco Franciosi (Presidente de La Nuova Limonaia)

 

Il costo della tessera soci per il 2016 è di 25 euro

 

Il pagamento può effettuarsi  

 

tramite bonifico bancario: IBAN è IT09X0856225300000011230406, Banca di Pisa e Fornacette;

 

oppure presso la segreteria dell' Associazione - Dipartimento di Fisica, largo Bruno Pontecorvo 3, stanza n. 21  

(dalle 9.30 alle 13.30, dal lunedì al venerdì - tel. 3200403946)

 

Grazie

Annamaria Mele