NATURALMENTE
Fatti e trame delle Scienze
Libri e recensioni

 

Gli stani incontri

 

Insegnare Biologia

 

 

 

 SEGREDO di Elio Fabri 

Nuovi indirizzi per

l'insegnamento della fisica?

Lucca congresso AIF 19 novembre 2017

 

leggi tutto

 

LA CANDELA

piuttosto che maledire il buio

è meglio accendere una candela

Lao Tsu


Tutte le uscite della rubrica del

prof. Elio Fabri su NATURALMENTE


 

 

Polpo di scena

 

Magagnini
Enrico Pappalettere

 

deviazione lava eruzione etna
Eruzione Etna del 1993 deviazione di un fiume di lava

Eventi

Galleria dei mammiferi Museo di Calci 

La fisica in medicina

Convegno Scienze dei materiali

Darwin day 2018 - Pisa

Appello per la Scuola Pubblica-dicembre 2017 

ADI - Apprendimento….tesori nascosti

- ♦ -

Èduscol informer et accompagner les professionels de l'éducation - Ministère de l'éducation national de l'enseignement superieur et de la recherche

Una nuova biologia più vicina alla descrizione del funzionamento del DNA

- ♦ -

La Chiesa s'è desta?

"Ludato sì" Opinioni di 

F. FantiniS. MarulloE. RotaV. PocarM. Liber

 -

Simone Farina

Paolo Savi (1823-1871)

- ♦ -

Fabio Fantini

Sintesi estesa e biologia quantistica

Uno sguardo sul mondo dei quanti

 

Estendere la Sintesi Moderna

- ♦ -

CIDIS Centro di Informazione e Documentazione per l’Innovazione Scolastica

Formazione alla complessità: "La civiltà dell’empatia nel pensiero di Jeremy Rifkin"

 - ♦ -

Anna Cerati

Jeremy Rifkin interpreta la Storia come evoluzione verso La civiltà dell’empatia

- ♦ -

Mimma Liber

La centralità del riferimento alle leggi fisiche nel tracciare la storia dell’uomo

La matematica come gioco

- ♦ -

Claudio Giunta

SCIENZA E FILOSOFIA insegnare a insegnare

- ♦ -

Lucia Torricelli 

Concorso per studenti

Il vaccino non è un’opinione (foto)

Erba volant

- ♦ -

Giorgio Porrotto

E il Sindacato?

Scuola su filo

Gli altri articoli

 - ♦ -

Maria Castelli 

Un percorso didattico sperimentale per l'introduzione alle Scienze della Terra nella scuola Primaria

Dal soppesamento al galleggiamento

tutte le proposte per la scuola

 -

Luciano Luciani

Dagli al lupo!

Nero, precario e tartassato: il lavoro del giornalista, oggi

Questo grande cielo fragile 

tutte le "buone notizie"

  -

Patrizia Panicucci

Le fanciulle di Sigiriya

  -

Erika Mioni

Percorsi nel blu

  -

tutti gli INCONTRI

intelligenza artificiale moltiplicatore di equivoci
Ma che ci fai al mercatino del venerdì?

Vita di gatti e di persone

 -

Lettere - Segnalazioni

 Gli Sbornia Bond e la crisi economica


La Giornata internazionale per la riduzione dei disastri si tiene il 13 ottobre di ogni anno a cura dell'UNISDR - United Nations Office foro Disaster Risck Reduction. In questa circostanza si celebra il modo in cui le persone e le comunità di tutto il mondo stanno riducendo la loro esposizione ai disastri. L'edizione 2017 continua con la campagna "Sendai Seven", incentrata sui sette obiettivi del Framework di Sendai. L'obiettivo di quest'anno è l'obiettivo B: ridurre il numero di persone colpite da disastri entro il 2030.

 

 

seguici su facebook

Primo Piano

Sui quotidiani

e

periodici

ma anche

in rete

 

Archivio iniziative

 


Emmeciquadro

Scienza Educazione E Didattica

OCCHIO alla PENNA

 

occhio alla penna

E IL SINDACATO? 

 

Giorgio Porrotto


Parliamone in riferimento alla sua capacità di raccogliere e coagulare, e in quanto risorsa con cui valutare le prospettive economiche e civili che vengono imposte dai rivolgimenti della produttività a livello ormai prevalentemente mondiale. Una produttività che a sua volta si presenta sempre più imprevedibile, e quindi sempre meno acquisibile per la maggioranza delle concorrenti, a tutto e incontrastabile vantaggio di una sola parte: quella inarrestabile perché sempre più auto-selezionata dall’allora potere finanziario. Al punto che sempre più incerte e logoranti si ritrovano le economie non solo popolari, ma anche di rango medio-borghese. E parliamone pure anche con un occhio al passato, se non altro per individuare gli elementi di con­ronto col presente. O meglio, perché è proprio nel passato quasi remoto delle conqui­ste sindacali italiane che si ritrova un incredibile successo in campo scolastico: la storia, breve e dimenticata dai più, ma straordinariamente rivelatrice, delle “150 ore per il diritto allo studio”. Eccone aluni passaggi recuperati in un documento CISL-Emilia Romagna gentilmente trasmessoci su richiesta.

Una delle battaglie sindacali, negli anni Settanta, fu la conquista delle così dette 15O ore per il diritto allo studio.

 

 

continua a leggere

 

Gli altri articoli

 


LA NUOVA LIMONAIA

di Pisa


 

 

Capire e argomentare: parole desuete per la scuola

Capire il significato dello studio in un contesto di senso e in forte connessione con la realtà è la via per imparare ad argomentare.


Scienza e scuola: capire per argomentare

 

 

 


 


 

 

 

accesso area riservata