raccolte cd
timberland euro, timberland uomo 6 inch stivali, timberland uomo barca stivali, timberland uomo earthkeepers, timberland uomo euro hiker stivali, timberland uomo nellie chukka, timberland uomo rotolo top stivali, timberland uomo scarpe da spiaggia, timberland donna 6 inch stivali
Quiz

Raccolta dei quiz ai lettori

 

Non assegnato2 ♦ Non assegnato ♦ Olindias phosphorica! ♦ Alga bruna  Larva di Cerambycidae su castagno Torbidite ♦ Fiore di Passiflora sp. ♦ Lago rosso ♦ Lava a cuscino loc. Punta Falcone ♦ Cerambice su nocciolo ♦ Diaspro ♦ Bangia fuscopurpurea ♦ Melanoflogite ♦ Lithops gesinae ♦ Fusto di una succulenta ♦ Coproliti ♦ Ragno ricoperto da una muffa ♦ Esperidio di arancioOggetto non identificato 2 ♦ Orzo selvaticoFasciazione ♦ Nectria cinnabarina ♦ Tiglio in fiore e coleottero Rhagonycha fulvaOggetto non identificato 1 ♦ Zoobothryon verticillatus ♦ Frammenti di ovatura di un Naticidae ♦

 


 

 

Oggetto misterioso:ott-nov2013

Non assegnato 2


... molte visite, pochi i tentativi di risposta, forse lo riproporremo.

.

 

 


 

occheé settembre 2013

Non assegnato


Qualcuno si è avvicinato, altri hanno un po' tirato a caso, si trattava di due ghiande di leccio - vivono anche arrampicati sulle rocce verticali della costa - e due frutti di posidonia, uno con la cupola e l’altro no. Il premio, dopo tanta attesa, non è stato assegnato. Speriamo nella risuoluzione del prossimo quiz!

 

 


 

idromedusa

Olindias phosphorica!


Sostiene Ferdinando Boero, professor of Zoology dell’Università del Salento.

Un’idromedusa fotografata da sopra il pelo dell’acqua su un basso fondale sabbioso del nord della Tunisia.

 

Al professore i nostri complimenti e il premio: l’abbonamento pdf a NATURALMENTE per tutto il 2013.

 

 


 

maggio 2013

Alga bruna Fucus serratus circondata da escrementi di Arenicola marina 


Così Patrizia Panicucci ha risposto aggiudicandosi in premio l’abbonamento pdf di NATURALMENTE per tutto il 2013.

L'identificazione dell'alga non è sicura, ma da una sola foto non si possono avere certezze, per vedere all'opera l'arenicola ci sono vari siti. Grazie a Patrizia Panicucci per la sua partecipazione e ad Anna Vitullo per la foto scattata in Bretagna, inizio aprile, nel sito di Sillon de Talbert a Pleubian: un posto di particolare interesse naturalistico perchè è una lunga lingua di sabbia che si stende nell'oceano per circa 6 Km. 

 

 


 

 

larva cerambicidae

Larva di Cerambycidae su castagno


Nelle Marche (la protezione ambientale) sta studiando la cosa con apprensione dopo la nostra segnalazione: la larva è stata scoperta e fotografata sotto la corteccia di una recinsione di recente istallazione in uno dei tanti sentieri del Monte Conero.

 

Il premio, l’abbonamento pdf di NATURALMENTE per tutto il 2013, è stato assegnato a Claudio Codato appassionato di Scienze naturali, in particolare di Entomologia.

 

 


 

torbidite

Torbidite


Sedimenti deposti da correnti ricche di materiale in sospensione e notevolmente più dense della massa d'acqua in cui si muovono.

Sono depositi di mare profondo, anche se non è esclusivo dell'ambiente sottomarino oceanico. Nelle foto quelle presenti a Scogli piatti vicino al Boccale (Li) galleria

 

Giulio Tarantino è arrivato per primo a riconoscerle e riceverà l’abbonamentopdf di NATURALMENTE del 2013

 

 

 

 


 

passiflora

Fiore di Passiflora sp. 

(probabilmente Passiflora incarnata L. Passiflora caerulea L.)


Francesco WèRò Roma ha riconosciuto la corona di filamenti del  per primo e quindi riceverà l’abbonamento pdf di NATURALMENTE del 2013.

Hanno descritto bene il fiore anche Giambattista Bello e Edvige Galluzzi, fuori concorso per aver già vinto una delle edizioni dello scorso anno.

 


 


 

lago rosso

Lago rosso - Dicembre 2012/Gennaio 2013


Tra le Marche ed Umbria c’è il monte Lieto, in vetta si trova lo Stagno Rosso che ha una particolarità importante: da giugno a settembre assume un colore rosso-violaceo per la comparsa di unalga unicellulare, lEuglena sanguinea.

Roberta Micheli, che ha fornito una risposta completa ed esauriente, riceverà un abbonamento pdf di NATURALMENTE del 2013.

Complimenti a Roberta!

 

 

 


 

Pillow lavas di Punta Falcone

Lava a cuscino loc. Punta Falcone - Novembre 2012


Un bravo ad Antonino Barbera di Castelvetrano (TP) per la sua risposta: “Pillow lavas di Punta Falcone nel comune di Piombino (LI), testimonia la risalità della astenosfera che ha dato inzio al processo di separazione tra Africa ed Europa che ha finalmente risolto con precisione e completezza un quiz a cui hanno partecipato in molti con risposte anche corrette, ma parziali. Si aggiudica quindi i tre arretrati del 2012 e, quando uscirà, il numero di dicembre.

Complimenti vivissimi.

Quando avete occasione passateci perché il parco di punta Falcone è bello anche per il resto (galleria di foto)

 

 


 

cerambice

Cerambice su nocciolo - Ottobre 2012

Stefano Piazzini, che ha fornito l’immagine, svela anche il contenuto.

“Il riconoscimento della specie di insetto è molto molto difficile, anche perché non sono bene a fuoco tutte le sue parti, al contrario della corteccia di nocciolo, Corylus avellana, riconoscibile per le lenticelle diffuse sulla corteccia e determinabile. Per l’insetto è piuttosto facile la determinazione della famiglia, i Cerambicidi Cerambycidae, è da campioni il riconoscimento della sottofamiglia, quella dei Lamiini Lamiinae, mentre è quasi impossibile scendere a individuare la tribù, i Frissomini Phrissomini, e tanto meno la specie Morimus asper. Si può riconoscere la sottofamiglia, con molta, molta perizia, perché i rappresentanti dei Lamiini hanno una carena che forma un anello inspessito all’apice del primo segmento delle antenne (si vede a destra).” Altre angolazioni dellimmagine: 1 e 2

Edvige Galluzzi ha concluso con successo il nostro quiz che ha ricevuto 155 risposte.

Complimenti vivissimi e buona lettura di NATURALMENTE

 

 


 

Diaspro

Diaspro - Settembre 2012

 

 

Il luogo del rinvenimento è Cala del Leone (nei pressi di Montenero, LI); la lunghezza è circa un metro; intorno ciottoli di basalto.

Il basalto è dovuto a eruzioni sottomarine, durante le quali fuoriescono grandi quantità di silice “disciolta”, utilizzata dai radiolari per il loro scheletro, da cui si origina la radiolarite (diaspro). La presenza di manganese colora spesso il diaspro di violaceo.

Attilio Selva lo ha riconosciuto sulla nostra pagina Facebook e ha vinto quattro numeri di NATURALMENTE e gli atti per il decennale della scomparsa di S. J. Gould.

 

 


 

oggetto misterioso settembre 2012

Bangia fuscopurpurea - Agosto 2012


Le bollicine contengono ossigeno prodotto per fotosintesi. Il responsabile è unalga: Bangia fuscopurpurea, un’alga Rossa filamentosa che vive sugli scogli affioranti, emersi o immersi con l’andamento della  marea, a pelo d’acqua, capace di resistere emersa anche per diverse ore. Se il prosciugamento dura per troppo tempo la parte superficiale muore e forma una crosta grigiasta, viscida col bagnato, ottima per scivoloni!

Il fenomeno della fotosintesi si rende evidente quando, con il primo innalzarsi della marea, torna a essere sommersa da poca acqua, quando il livello dell’acqua aumenta l’ossigeno si scioglie subito e le bollicine non si formano.

Hanno risposto in molti e avvicinandosi di molto alla soluzione, in particolare Andrea Innocenti, su Facebook, ha correttamente descritto il fenomeno; purtroppo però nessuno ha riconosciuto l’alga. 

 

 


 

melanoflogite

Melanoflogite - Luglio 2012

 

Giuseppina Ghioni, naturalista e docente di Scienze al Liceo Scientifico “C. Golgi” di Broni (PV) ha notato che le sferule sono insediate su una base cristallina di zolfo, spesso in associazione con questa silice, un minerale raro chiamato melanoflogite, quello fotografato proviene da Fortullino.

Precisazione alla già precisa risposta di Giuseppina, per dovere di cronaca, della Redazione: la matrice è costituita da magnesite compatta, derivata dalla trasformazione del serpentino, non zolfo.

È stato il quiz più breve della nostra breve storia: complimenti a Giuseppina Ghioni per questo fulminante riconoscimento.
Riceverà l’annata 2012 di NATURALMENTE in pdf compreso il numero speciale dedicato a S. J. Gould

 

 

 

 


 

quiz giugno 2012

Lithops gesinae - Giugno 2012 (difficile identificare la specie solo dalla foto)


Annalisa Boniellodocente di Scienze all’Istituto “Pitagora” di Pozzuoli (NA)l’ha riconosciuto su Facebook.

È una pianta di un gruppo numeroso e vario chiamate “sassi viventi”.

Molti sono stati tratti in inganno e hanno scambiato questo buffo vegetale per la bocca di una murena o per quella di una cernia, ma non lattenta Annalisa, alla quale rinnoviamo i complimenti, specialmente perché ha saputo identificare anche la specie corretta con così pochi dettagli a disposizione.

Da questa immagine completa si vede meglio.

 

 

 


 

quiz maggio 2012

 Fusto di una succulenta - Maggio 2012

 

Dino Ticli (sulla nostra pagina Facebook) “A colpo d’occhio sembra la sezione di una succulenta, forse una euphorbiacea o una cactacea.”

Giambattista Bello (sito NAT) “Secondo me, si tratta di un cactus (probabilmente un cereus), piuttosto malconcio (le spine sono cadute e la cuticola è tutta rovinata) a cui è stato tagliato un ramo; quel che si vede è, per l’appunto, il moncone del ramo e la sua sezione.”
Soluzione di Luciana Bussotti, che ha proposto limmagine: “Il quiz è il fusto di una succulenta, tagliato probabilmente perché ammalato o rovinato. Dietro si vedono parti di Cereus. La foto è stata scattata al giardino delle piante esotiche di Monaco (principato).”

Un ex aequo tra due campioni del nostro quiz che quindi possono girare il loro premio a chi desiderano (con la speranza che, prima o poi, qualcuno si abboni sul serio)

 


 

coproliti di squalo

 Coproliti - Marzo/Aprile 2012

 

Iacopo Cerri lo ha riconosciuto sulla pagina Facebook della nostra rivista, a lui l’abbonamento per un anno in pdf. Complimenti!

 

Coproliti, attribuibili a uno squalo per la chiara forma spiralizzata conseguenza dell’ultimo tratto del canale digerente di questi pesci. Risalgono al Cretaceo superiore.”

Descrizione di Dino Ticli che ha gentilmente fornito l’immagine.

 

 

 


 

ragno ricoperto da una muffa

Ragno ricoperto da una muffa - fine Febbraio 2012

 

Dino Ticli (da Milano) ha fornito la giusta risposta tramite la pagina Facebook di Naturalmente, conquistando l’abbonamento per un anno a NATURALMENTE in pdf.

 

 


 

esperidio

Esperidio di arancio - inizio Febbraio 2012

 

L’esocarpo è la parte colorata esterna, il mesocarpo è il bianco (albedo) e l’endocarpo costituisce la parte edule ricca di peli trasformati pieni di succo (nella foto). 

Samuele Olivieri (da Calcinaia, Pisa) ha fornito la giusta risposta conquistando l’abbonamento per un anno a NATURALMENTE in pdf.

 

 


 

oggetto misterioso ott2011

... nessuno l’ha riconosciuto, forse lo riproporremo.

 

 


 

stradina di campagna

C’è riuscito Gianbattista Bello, collaboratore di NATURALMENTE, con l’aiuto del suo amico botanico, Gianni Signorile (che speriamo possa diventare anche lui collaboratore): si tratta di Hordeum murinum, orzo selvatico.

 

 


 

quiz aprile 2011

Si tratta di fasciazione: tronco, tralci e piccioli si presentano appiattiti o ramificati per un accrescimento irregolare, dovuto a ferite provocate da erbivori o insetti, ma anche funghi o altri fattori che generano alterazioni sul tessuto in via di differenziazione. Ha fornito la risposta esatta Gianbattista Bello.

 

 


 

Albero col morbillo

Fungo ascomiceta Nectria cinnabarinaComune su legno deteriorato di latifoglie, cresce per tutto l’anno a gruppi di 10-30 corpi fruttiferi affiancati delle dimensioni di mezzo cm.

 

 


 

tiglio in fiore ospita maschi e femmine del coleottero Rhagonycha fulva

Tiglio in fiore in primavera inoltrata che ospita insetti sono maschi e femmine del coleottero Rhagonycha fulva occupatissimi a pensare al futuro della loro specie.

 

 


 

Rosa di Gerico

Il quiz è stato erroneamente considerato risolto: giusto il nome volgare “rosa di Gerico” che però è attribuito a due specie diverse: la Selaginella lepidophylla originaria dell’America centrale e la Anastatica hierochuntica dei deserti medio orientali, raffigurata nella foto appartenente alla famiglia delle Crucifure o Brassicacee.

I rigonfiamenti all’apice dei rami sono siliquette (i frutti di questa famiglia).

 

Ce ne scusiamo coi lettori.

 

 


 

paradosso

Zoobothryon verticillatus, parte di una colonia di briozoi rinvenuta a Cala Felice (GR).

Si ritrova nelle acque superficiali delle pozze di scogliera. La foto è a grandezza naturale.

È stata riconosciuta da Enrico Cecchi.

 

 


 

ooteca

Frammenti di ovatura di un Naticidae, forse Neverita josephinia trovata e fotografata sul litorale marchigianoÈ stata riconosciuta da Joachim Langeneck.